2021, l’anno del bue

2021, l’anno del bue nel Capodanno Cinese

Tra qualche giorno in Cina si festeggerà l’arrivo dell’anno del bue, anche tradotto come bufalo (牛 niú).

viaggio-in-cina

Il bue è il secondo segno zodiacale del ciclo dei dodici anni lunari. Si dice che le persone nate sotto questo segno abbiano una personalità forte, determinata, ambiziosa e diligente.

Ma perché proprio il bue occupa il secondo posto nel ciclo lunare?

chinese new year – freepik

Ci sono diverse leggende che raccontano la nascita dello zodiaco cinese. La più gettonata è quella che attribuisce all’Imperatore di Giada l’idea di indire una gara in onore del suo compleanno, per stabilire l’ordine che i 12 animali avrebbero preso nel ciclo lunare. Altri, invece, raccontano che sia stato Buddha a convocarli.

zodiac signs – radiowe

Ad ogni modo, la sostanza della storia dello zodiaco cinese è essenzialmente la stessa: i 12 animali chiamati a competere iniziarono la loro corsa verso il traguardo e poi la traversata del fiume.

Il gatto e il topo, inseparabili amici ma entrambi pessimi nuotatori, convinsero con astuzia il generoso bue a scortarli sulla sua schiena per tutto il tragitto, con la promessa di non tagliare il traguardo prima di lui. Lungo la strada, però, il topo, forse per invidia, gettò il suo amico gatto nel fiume (alcuni attribuiscono a questa storia la famosa rivalità tra gatto e topo), impedendogli di arrivare fino in fondo. Intanto il bue, grazie alla sua tenacia, era quasi arrivato al traguardo quando il topo gli saltò davanti, aggiudicandosi il primo posto e lasciando al bue il secondo gradino del podio. Subito dopo, maestosa ed elegante, arrivò la tigre che si aggiudicò il terzo posto.

All’improvviso si sentì un tonfo. Il coniglio, che fino a quel momento aveva saltato di roccia in roccia, scivolò. Per fortuna riuscì ad aggrapparsi a un tronco ed arrivare fino al traguardo.

Con sorpresa di tutti, che lo davano come vincitore favorito, al quinto posto arrivò il drago. La storia narra che durante il percorso, il drago scelse di fermarsi ad aiutare delle persone bisognose e quando stava per tagliare il traguardo, vide un piccolo animale peloso in difficoltà su un tronco. Così decise di portarlo in salvo, spingendolo a riva con un colpo d’ali. Ed ecco spiegato perché il potente drago alato si aggiudicò solo il quinto posto.

Anche il cavallo, al galoppo, era in dirittura d’arrivo, quando all’improvviso lo scaltro serpente che si era nascosto sotto il suo zoccolo scivolò fuori e approfittò del suo spavento per accaparrarsi il sesto posto, lasciando il settimo al cavallo.

Non molto tempo dopo, arrivò anche la scimmia, seguita dal gallo e dalla pecora. La leggenda vuole che questi furono gli unici tre animali ad aiutarsi davvero a vicenda: il gallo trovò una zattera e la scimmia e la pecora vi salirono, impegnandosi tutti per spingerla a riva.

abcina

All’undicesimo posto arrivò il cane. Infatti, nonostante fosse un abile nuotatore, decise di approfittare dell’acqua fresca del fiume per farsi un bagno, rallentando la sua corsa. A quel punto, l’imperatore stava per dichiarare la gara conclusa, quando si sentì il grugnito del pigro maiale.

Il maiale si posizionò dodicesimo perché a metà della corsa, preso dalla fame, decise di fare una pausa e dopo aver mangiato si lasciò vincere dal sonno per una pennichella. Solo dopo il pisolino decise di riprendere la corsa. E fu così che, da allora, il ciclo lunare si apre con l’anno del topo e si chiude con l’anno del maiale.

Il team di Akab coglie l’occasione per farvi tanti auguri e ricordare che, nel periodo dall’11 al 26 febbraio, le richieste di traduzione da e verso la lingua cinese potrebbero subire un allungamento nelle tempistiche dovuto alle festività cinesi.

Seguici su Linkedin