Uniti per vincere

Firenze – 8 Maggio 2015

Nella suggestiva cornice del Convitto della Calza, Unilingue ha organizzato il convegno “Uniti per vincere – nuove sinergie nell’industria della traduzione” al quale abbiamo partecipato.
È stato un evento molto stimolante e ricco di spunti di riflessione per tutti i professionisti del settore dei servizi linguistici.
Si sono affrontati importanti argomenti a tutto campo, da quelli fiscali e amministrativi (anche a seguito della recente riforma del lavoro), a una breve descrizione delle novità sulla nuova norma ISO di settore, fino agli aspetti più prettamente tecnici.
Oltre all’esperienza e alle capacità personali è sempre necessario un continuo aggiornamento sugli strumenti da utilizzare per perfezionare i processi e rendere i flussi di lavoro snelli e efficaci, presupposti essenziali per ottenere risultati di qualità.
Deve quindi essere posta attenzione all’utilizzo di software e tecnologie all’avanguardia in grado di agevolare le varie fasi del lavoro di traduzione.
Il continuo aggiornamento dei sistemi di traduzione è un ingrediente decisivo per affrontare le richieste di un mercato variegato e sempre in continua trasformazione.
L’incontro è stato anche un’occasione per confrontarsi col mondo dei liberi professionisti (AITI e ANITI) coi quali condividiamo l’impegno per fornire servizi in grado di soddisfare il cliente in tutte le sue esigenze. La collaborazione tra impresa e freelance è infatti uno dei pilastri della nostra attività.
Riteniamo che sia fondamentale essere attenti e sempre aggiornati su questi temi che rappresentano tasselli importanti del nostro servizio, volto a individuare in ogni occasione la soluzione migliore e più efficace per far lavorare tutte le figure coinvolte in armonia e garantire la piena soddisfazione dei nostri clienti.
Volete scoprire come lavoriamo? Consultateci per mettere a punto insieme un progetto per farvi risparmiare sulle traduzioni future.

https://www.akab-lsp.com/contatti/

EXPO 2015: siete pronti per questo appuntamento?

144 paesi = 7 miliardi di persone 

94% della popolazione mondiale rappresentata all’evento

Anche AKAB è pronta a dare il proprio contributo a questo grande evento

Siamo infatti tra le aziende selezionate da Assolombarda per l’Help desk Expo, servizio ideato per assistere i Paesi e i partecipanti che saranno ad Expo 2015 con un proprio padiglione.

Forti della fiducia dell’Associazione e del numero sempre crescente di aziende che si affida a noi per le proprie esigenze linguistiche, siamo a disposizione di tutti coloro che in questi straordinari mesi vorranno parlare con il resto del mondo qui, a Milano, nella nostra città.

Il vostro materiale marketing, brochure, sito è già tradotto in più lingue?

Rivisitate le vostre documentazioni in chiave internazionale per presentarvi su nuovi mercati.

Per qualsiasi esigenza, contattaci nella modalità che preferisci: ascolteremo con attenzione la tua richiesta e troveremo la soluzione migliore per soddisfarla

 

Akab aderisce al codice italiano pagamenti responsabili

Da giugno 2014 Akab srl aderisce al codice italiano pagamenti responsabili CPR.

Si tratta di un codice volontario promosso da Assolombarda e ispirato al Prompt Payment Code  britannico. Le aziende che aderiscono al codice CPR si impegnano a rispettare i tempi e le modalità di pagamento pattuiti con i fornitori.

Per Akab, una delle prime aziende ad accogliere la proposta di Assolombarda, si tratta di una scelta importante per sviluppare una nuova cultura di impresa attraverso comportamenti imprenditoriali trasparenti e virtuosi. La certezza dei pagamenti ispira fiducia, favorisce un clima positivo e questo contribuisce così a stimolare investimenti e crescita.

Per saperne di più:

http://www.pagamentiresponsabili.it/

 

AKAB @ SDL Trados Roadshow – Milano, 13 maggio 2014

Il 13 maggio 2104 si è svolto il roadshow primaverile organizzato da SDL Trados a Milano.
Appuntamento ormai tradizionale, è un’occasione sempre utile per confrontarsi con traduttori, aziende e tutti i protagonisti del settore.
La giornata si è svolta con una serie di presentazioni basate sul punto di vista dei vari professionisti della traduzione, autore-proprietario dei contenuti, project manager, traduttore, revisore.
In particolare, sono state messe in luce le novità introdotte dalla Service Pack 1 di Studio 2014.

Tra le più rilevanti, a nostro avviso, il miglioramento della procedura di allineamento integrata in Studio 2014, che consente di creare rapidamente memorie di traduzione da documenti precedentemente tradotti. Con la Service Pack 1 (SP1) questa procedura, decisamente più veloce che nelle versioni precedenti di Trados, è stata ulteriormente migliorata grazie all’aggiunta di potenti funzionalità di editing e revisione. Ora è infatti possibile perfezionare i risultati dell’allineamento rapido, se necessario, modificando i contenuti e ricollegando eventuali segmenti di origine e di destinazione mal allineati. Ciò consente di creare memorie di traduzione di qualità sempre migliore in tempi sempre più brevi.

Altrettanto rilevante ci è parsa l’introduzione di nuovi filtri per i file XML. La traduzione di file XML complessi, infatti, può risultare problematica, specialmente quando questi includono contenuti HTML incorporati e tag che rendono difficile distinguere il testo da tradurre. I nuovi filtri consentono di quantificare e visualizzare chiaramente il testo da tradurre, prevenendo il danneggiamento accidentale dei tag. Un miglioramento vantaggioso per tutti, clienti, project manager e traduttori.

Il lavoro di traduttori e revisori, inoltre, è reso più agevole da svariate funzionalità come l’AutoPropagate applicato alle modifiche, opzioni di navigazione migliorate e la regolazione automatica delle dimensioni di visualizzazione.

Ancora una volta, l’aggiornamento costante consente di individuare sempre nuove strade per ottenere risultati qualitativamente migliori a costi più contenuti.

Avete una serie di documentazioni già tradotte? Consultateci per mettere a punto insieme un progetto per farvi risparmiare sulle traduzioni future.

https://www.akab-lsp.com/contatti/

Servizio di orientamento su etichettatura alimentare

Recentemente la Camera di Commercio di Milano ha lanciato un nuovo servizio di primo orientamento all’etichettatura alimentare. Il primo sportello di questo tipo era stato aperto dalla Camera di Commercio di Torino. L’obiettivo è quello di rispondere alle esigenze di start up, micro, piccole e medie imprese del territorio milanese che operano nel settore alimentare.

Il servizio è gratuito per le imprese della provincia di Milano. Le risposte verranno fornite nei limiti di tre quesiti per azienda.

Per accedere al servizio è sufficiente compilare il modulo all’indirizzo

http://www.mi.camcom.it/web/guest/prodotti-alimentari

Gli esperti potranno rispondere a quesiti in materia di sicurezza alimentare, informazioni da inserire sull’imballaggio relative all’etichettatura ambientale e, ovviamente, etichettatura alimentare: studio dei contenuti dell’etichetta in base alla normativa vigente.

In Italia attualmente l’etichettatura è regolata dal d.lgs. 109/92. Entro fine anno entrerà in vigore il regolamento UE 1169/2011. Sarà quindi necessario per tutti i protagonisti della filiera alimentare fare i conti con i cambiamenti richiesti dall’attuazione di questa norma.

Sebbene il servizio non sia direttamente connesso al nostro core business, ci sembrava giusto dare visibilità a quest’ottima iniziativa, che può essere estremamente utile per molte aziende.

Avete esigenze specifiche legate alla traduzione di etichette, testi marketing o documentazioni tecniche per l’industria alimentare? Contattateci per un approfondimento

https://www.akab-lsp.com/contatti/

Roadshow per l’internazionalizzazione: “Italia per le imprese”

Il 24 marzo si è tenuto alla Fiera di Rho il roadshow per l’internazionalizzazione “Italia per le Imprese” organizzato dall’ICE.

È stato uno dei tanti incontri promossi dall’ICE per il mondo delle imprese. Alla tappa di Milano hanno partecipato circa 600 aziende. Come consuetudine, al mattino si è svolta una sessione plenaria di approfondimento sul tema dell’internazionalizzazione in cui sono intervenuti rappresentanti di ICE, SACE, SIMEST, delle istituzioni, delle università, delle imprese. Nel pomeriggio è seguita una sessione di incontri bilaterali con gli esperti selezionati dall’ICE per un servizio di analisi, di cui hanno usufruito circa 120 aziende.

Il messaggio principale in sintesi è il seguente: “Internazionalizzazione, il gioco di squadra fa vincere le imprese”. Una maggiore sinergia con il mondo delle imprese è l’obiettivo di ICE e degli altri attori istituzionali che hanno partecipato. Un chiaro messaggio di relazione e sostegno alle imprese che vogliono crescere e internazionalizzarsi è stato poi lanciato dal viceministro del Ministero dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda. Nel corso dell’incontro si è ribadito che la principale fonte di crescita dei volumi per le nostre aziende è oggi l’accesso ai mercati internazionali – l’internazionalizzazione come via d’uscita dalla crisi.

 Ma quali sono le carte vincenti per internazionalizzare la propria azienda con successo?

A rispondere a questo quesito è stato il Prof. Carlo Altomonte, Professore associato di Economia dell’Integrazione Europea Università “L. Bocconi” di Milano, che ha posto l’accento su alcuni aspetti manageriali e di politica aziendale e, non ultimo, anche su un altro fattore chiave: l’importanza di conoscere e capire il paese obiettivo di internazionalizzazione. Per questo è fondamentale contare su risorse umane con esperienza internazionale, comunicare nella lingua del mercato che si affronta e comprenderne la cultura. Affidarsi a dei professionisti del settore dei servizi linguistici è sicuramente un altro strumento utile per curare la propria comunicazione in lingua straniera in qualsiasi contesto e per qualsiasi tipo di sfida si abbia di fronte.

Akab si propone come partner per quelli che sono gli aspetti e le esigenze di tipo linguistico e culturale nell’affrontare un mercato estero.

Avete esigenze specifiche legate all’internazionalizzazione della vostra azienda? Contattateci per un approfondimento

https://www.akab-lsp.com/contatti/

China Watcher: uno sguardo sulla Cina

La quarta edizione della conferenza annuale sulla Cina China Watcher dedicata a Maria Weber, grande studiosa della cultura cinese, si è tenuta a Milano il 14 marzo 2014, nella prestigiosa cornice di palazzo Clerici, nel cuore della città. Organizzato dall’ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) l’evento si è focalizzato sull’attuale politica interna ed estera di XI Jinping e sulle sue evoluzioni future e, sul piano economico, sugli investimenti cinesi in Italia. Come sta cambiando la politica estera cinese, tanto sul piano regionale quanto su quello internazionale? Quali sono le nuove strategie di internazionalizzazione delle aziende cinesi e come si ripercuotono sull’afflusso di capitali in Italia?
Questi i temi discussi da esperti italiani e cinesi. Docenti universitari e manager, imprenditori e rappresentanti delle istituzioni hanno tratteggiato da punti di vista diversi gli scenari politici e soprattutto economici attuali e futuri che andranno a interessare i rapporti tra la Cina e il resto del mondo. In una mattinata intensa ed appassionante sono saliti alla ribalta il China dream e gli ambiziosi progetti della nuova dirigenza politica per rendere l’economia e soprattutto la finanza cinese più efficaci ed efficienti, la complessità del gap culturale che rende a volte difficili i rapporti commerciali con l’occidente e, infine, le aspettative e le difficoltà degli imprenditori cinesi che decidono di investire nel nostro paese. Un nuovo tassello nella conoscenza di questa realtà sempre più rilevante sulla scena mondiale, fonte di infinite opportunità per le aziende italiane.

Avete esigenze specifiche legate alla lingua cinese? Contattateci per un approfondimento
https://www.akab-lsp.com/contatti/

Competenze linguistiche e internazionalizzazione

Internazionalizzazione: una soluzione sempre più in voga per uscire dalla crisi. Le aziende impegnate in processi di internazionalizzazione, che si aprono al mercato estero, stanno riuscendo più facilmente ad affrontare le difficoltà di questo periodo. L’internazionalizzazione è, inoltre, ormai imprescindibile per il nostro sistema industriale che si prepara anche all’arrivo di Expo 2015. Molto spesso però le aziende che hanno contatti o si affacciano oltre confine non sono coscienti dell’importanza di affidare la propria comunicazione, sia a livello marketing che di relazione business, a professionisti del settore linguistico. Capita quindi che le attività di traduzione e interpretariato vengano assegnate a personale interno che le inserisce nella normale routine di ufficio, con risultati altalenanti.
Una breve presentazione di una ricerca su un campione di aziende aderenti alla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa – Milano Monza Brianza (CNA) ha sottolineato, una volta di più, questa realtà del mercato italiano già tristemente nota. Tale ricerca è stata presentata nell’ambito dell‘evento “” che ha avuto luogo il 24 febbraio presso la sede di Milano Lingue (via Alex Visconti 18, Milano) al quale abbiamo avuto il piacere di partecipare.
Obiettivo del convegno è stato quello di far confrontare il mondo della formazione in campo linguistico con le esigenze linguistiche delle imprese lombarde (in particolare quelle sul territorio di Monza e Brianza) in vista di Expo 2015. Con oltre 130 Paesi impegnati a sviluppare spazi espositivi, saranno coinvolti un numero altissime di aziende e di visitatori da tutto il mondo. Traduzione e interpretariato avranno un ruolo cruciale nello svolgimento di qualsiasi attività di questo importante evento.
Vi state preparando per Expo2015? Contattateci per le vostre esigenze di carattere linguistico

https://www.akab-lsp.com/contatti/

Studio 2014 – What’s new?

How to define the new SDL Studio 2014 just launched and presented by SDL in Milan, in the 17 October roadshow?

Simple, fast, intelligent

Just a few words, but they could make a big difference in the everyday routine of LSPs and translators. The outlook for the translation market is still very good. There is more and more content to be translated, and it shows no sign of decreasing. But the amount of time and especially the budget for translation are increasingly limited. Technology can help solve these problems.

SDL has taken this need into account in designing the new version of its leading CAT tool, offering a new and easy environment, inspired by MS Word, in which even new users should feel at home.

Project managers’ and translators’ work has been enhanced with new functions, such as more accurate filters, quicker analysis of single documents, more efficient pretranslation and virtual merging of multiple files to allow project managers and translators to identify the parts actually requiring translation with greater precision and reduce time-consuming and unproductive activities, focusing attention on the most important aspects of their profession to save a lot of time.

Moreover, autosaving, drag & drop functions, automatic concordance searches and integration of the alignment function into the translation environment are new smart aids in the task of translation.

Studio 2014 is part of a wider panorama which includes GroupShare and BeGlobal.

GroupShare is a shared translation environment that allows you to share memories, glossaries and project management. Inspired by the team collaboration trends increasingly common in the world of translation today, Groupshare allows translators to increase the percentage of reusable texts in real time, saving time and money.

BeGlobal is the most revolutionary and stimulating part of this new scenario. Much more than a machine translation engine, it allows LSPs and translation agencies to “train” the baseline engine, customizing it by domain or even by customer. With accurate and professional training, machine translation output can achieve a fair level of quality, requiring only a reasonable amount of post-editing. BeGlobal should not be considered an alternative to human translation, but an additional tool available to translators, integrated in the CAT environment in which they are used to working.

The conditions for an astonishing improvement in the performance of this tool are all present. It is now up to you and your professional skills to make the best possible use of them.

If you require large volumes of translations, please contact us; we can find a way to help you cut your costs by taking advantage of the many opportunities offered by these new technologies.

Sempre un passo avanti…Trados Studio 2014

In attesa di prendere parte al roadshow organizzato da SDL per il 17 ottobre a Milano, Akab è passata all’utilizzo della nuova versione di Trados Studio, lanciata alla  fine di settembre.

Studio 2014 si contraddistingue per un’interfaccia migliore, più agile e facile da usare, che permette di lavorare in modo ancora più veloce e produttivo.

Tra i molti miglioramenti, segnaliamo quelli che riteniamo più utili per project manager e traduttori:

–          Si può analizzare un file senza dover creare un progetto, un indubbio vantaggio in fase di offerta.SDL_i-work-with_Trados-2014_circle

–          La funzione di pre-traduzione è più veloce.

–          I filtri per gestire file TTX, HTML e XML sono stati migliorati.

–          La gestione dei documenti in Word è stata potenziata, in particolare per quanto riguarda i commenti.

–          La funzione di allineamento ora fa parte dell’interfaccia unica di Studio.

Tanta novità per agevolare le attività di traduzione!

Fai clic qui per visualizzare un breve filmato che evidenzia alcune novità