yesmilano cinese

YESMILANO: la città di Milano parla cinese

Il nuovo official account della città di Milano e il suo Mini Program approdano su wechat e parlano cinese.

Il giorno 7 novembre, presso la Camera di Commercio di Milano, Promos Italia ha presentato agli esercenti della città un programma nuovissimo volto ad allargare la vetrina milanese al pubblico cinese: YESMILANO探索米兰 è l’account ufficiale Wechat dedicato alla città di Milano a cui verrà collegato un Mini Program, Experience Milano 探索米兰, grazie al quale i visitatori cinesi avranno a disposizione una vera e propria guida della città con informazioni sui punti di interesse, eventi, servizi, negozi e ristoranti.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di facilitare la programmazione di un viaggio a Milano da parte del turista cinese e rendere più agevole la sua visita, puntando così ad aumentare la permanenza media in città che ora si attesta sulle 17-18 ore.

yesmilano cinese
Yesmilano via Comune di Milano

Turismo cinese in crescita

Il turismo cinese risulta essere tra i più redditizi per il capoluogo meneghino, con uno scontrino medio che supera i 1.100 euro, ed è destinato a crescere esponenzialmente nei prossimi anni.

Non stupisce quindi che ci sia attenzione a questo fenomeno e che si cerchi di migliorare il posizionamento della città sul mercato cinese sfruttando un’applicazione come Wechat, una tra le più usate nel Paese di Mezzo e che vanta un utilizzo medio di 3 ore al giorno da parte degli utenti cinesi.

Contenuti interamente in lingua

Durante l’evento si è sottolineata l’importanza di poter promuovere la propria attività all’interno di uno strumento così familiare, e quasi indispensabile, per i cinesi con un contenuto interamente in lingua cinese.

Yesmilano via Comune di Milano

Un forte accento è stato messo proprio sulla centralità dei contenuti tradotti per veicolare i valori del proprio brand e promuoverlo correttamente all’interno di questo gruppo di consumatori sempre più importante per il Made in Italy.

Una comunicazione efficace che tenga conto di ogni sfumatura linguistica e culturale è essenziale per dare visibilità al proprio marchio in un mercato così vasto e con un consumatore culturalmente sensibile come quello cinese.

Per avere successo, diventa quindi indispensabile affidarsi a professionisti come noi di Akab pronti ad accompagnare la tua azienda in questo viaggio verso l’oriente, ormai sempre più vicino.

Chiedi un preventivo

SDL Trados Roadshow di primavera a Milano – Fiducia: la lingua franca del consumatore

La fiducia come tema centrale del Roadshow di primavera 

Si è tenuta il 30 maggio a Milano l’edizione primaverile 2019 dell’SDL Trados Roadshow, una giornata di informazione e formazione che il team di Akab non poteva perdere.

Uno dei temi centrali trattati durante l’evento è stato la fiducia dei consumatori, come è cambiata nell’era di internet e che effetti sta avendo sul settore della traduzione. Il consumatore di oggi, definito value based consumer, tende sempre di più ad acquistare prodotti o servizi da aziende di cui si fida. Diventano quindi molto importanti non solo i contenuti ma anche i valori che un’azienda trasmette ai propri clienti.

La fiducia al centro del rapporto con il cliente

Il concetto di qualità percepito dai clienti si sta evolvendo. Non basta più fornire una traduzione accurata priva di errori grammaticali, ma bisogna andare oltre, concentrandosi su chiarezza di linguaggio, efficacia della comunicazione e coerenza dell’identità del brand per cui si sta traducendo. La sfida è poi resa più difficile dai tempi sempre più stretti che si hanno a disposizione per realizzare i progetti.

Qual è quindi la soluzione?

  • Adottare tecnologie all’avanguardia che facciano risparmiare tempo prezioso da dedicare ai contenuti e alla qualità della traduzione
  • Comprendere sempre più a fondo i bisogni dei clienti
  • Costruire un rapporto di fiducia in cui il fornitore è un partner essenziale per il raggiungimento di obiettivi comuni.

Noi di Akab ci impegniamo costantemente per rendere la nostra azienda un business di cui fidarsi e a cui potersi affidare per consulenze e servizi linguistici di alta qualità.

 

Richiedi un preventivo

Seguici su Linkedin

Roadshow SDL Trados Autumn 2018 – focus sulla supply-chain dei contenuti

Roadshow SDL Trados Autumn 2018 – Focus sulla supply-chain dei contenuti

 

 roadshow sdl

Dopo aver posto al centro dell’appuntamento di primavera la user experience, l’attenzione del Roadshow SDL di Milano del 14 Novembre si è focalizzata sul punto di vista aziendale.

Negli ultimi 10 anni, infatti, molte sono le aziende che si sono rivolte al mercato internazionale per trovare nuovi sbocchi, spesso senza un’adeguata pianificazione.

 

Processo di internazionalizzazione di un’azienda

Il processo di internazionalizzazione di un’azienda è un processo con mille sfide. Tra queste, la preparazione della documentazione multilingue richiesta per approcciare il mercato estero viene spesso gestita sull’onda dell’urgenza del momento e non come parte di un processo ben strutturato. Ma le aziende, come le persone, crescono e si evolvono.

 

I 4 stadi di maturità di un’azienda rispetto ai contenuti

Secondo il Localization Maturity Model di Common Sense Advisory (CSA), le aziende possono collocarsi su 4 stadi di maturità rispetto alla supply-chain dei contenuti. Il tutto avviene a partire dallo stadio della Reattività in cui la risposta all’esigenza è spontanea e poco organizzata, fino a quello dell’Ottimizzazione, in cui Strategia, Processi e Misurazioni sono accuratamente pianificati e integrati.

 

Come può evolvere un’azienda nel corso del tempo

Evolvere la propria azienda nei vari stadi può sembrare un compito gravoso, ma porta indiscutibili vantaggi a livello di efficienza, qualità e, soprattutto, un ritorno sull’investimento. I livelli su cui agire sono molti, dai modelli organizzativi, alle risorse umane e, non ultimo, alla tecnologia utilizzata.

 

Quest’ultima offre strumenti preziosi per rendere i processi di creazione e traduzione dei contenuti più agili, efficienti, veloci ed economici. Nel corso del roadshow sono state infatti presentate alcune delle funzioni più innovative della nuova versione di SDL Trados Studio, il prodotto di punta di SDL.  Questo strumento permette di aumentare produttività e accuratezza dei processi traduttivi, oltre a migliorarne l’organizzazione.

 

Scelta degli strumenti operativi

Obiettivi strategici chiari, ruoli e processi ben definiti, tecnologie d’avanguardia aiutano a ridurre tempi e costi, presentandosi con puntualità e qualità agli appuntamenti internazionali. È quindi importante scegliere gli strumenti operativi, dal programma di impaginazione agli strumenti di supporto alla traduzione (CAT), e le modalità di comunicazione più efficaci per rendere snello ed efficiente l’intero processo.

 

Il tutto deve essere condiviso con i fornitori di servizi linguistici, sempre più partner affidabili insieme ai quali programmare, costruire e internazionalizzare la documentazione. E la mission di noi di Akab è proprio questa: porsi come partner e non come semplici fornitori. Mettiamo al servizio dei nostri clienti la nostra esperienza, creatività e competenza per sostenerli nell’internazionalizzazione.

 

Per maggiori info: 

Trados 

 

Scopri di più su Akab e richiedi un preventivohttps://www.akab-lsp.com/

 

# TranslatingEurope Workshop a Milano

#TranslatingEurope Workshop

A Milano, un incontro sull’importanza della traduzione giuridica a livello europeo

# TranslatingEurope Workshop, l’incontro promosso da Federlingue con la Direzione Generale Traduzione della Commissione europea, svoltosi il 24 maggio 2018 presso la sede dell’Unione Confcommercio di Milano, ha riscosso un grande interesse, con oltre 100 presenze, molte delle quali in streaming.

Nel corso della giornata è stato sondato lo stato dell’arte della traduzione giuridica, declinata in tutte le sfaccettature dai suoi addetti ai lavori, dal giurista-linguista, al perito per il Tribunale (CTU), al traduttore professionista che opera per studi legali, dipartimenti legali delle aziende, agenzie di traduzione.

L’approccio # TranslatingEurope Workshop è stato di ampio respiro: non limitandosi ai confini italiani, la presentazione si è confrontata con la realtà europea e soprattutto con il referente imprescindibile per il mondo della traduzione costituito dall’Unione Europea, per la quale l’attività linguistica è fondamentale nell’incessante processo di armonizzazione di leggi e normative.

Molti anche gli attori coinvolti in questo settore, tutti ampiamente rappresentati all’evento: dalle istituzioni europee, alle associazioni di traduttori professionali, dalle università ai traduttori freelance e agenzie di traduzioni, senza tralasciare enti normativi e istituzionali come Camera di Commercio e UNI. Tutti i contributi hanno sottolineato l’importanza di valorizzare il profilo professionale del traduttore giuridico, a partire da un’adeguata formazione, mirata a coniugare competenze linguistiche con un robusto background di conoscenze giuridiche.

Formazione specialistica, esperienza, deontologia professionale: le responsabilità del traduttore giuridico richiedono standard professionali elevati, normati e verificabili, a tutela dei consumatori, delle imprese e, in generale, dei cittadini. L’impegno di tutti – dalle più alte istituzioni ai singoli professionisti – si muove in questa direzione.

 

Chiedi un preventivo: akab online 

 

Roadshow SDL Trados Spring 2018 – FOCUS SU USER EXPERIENCE

Roadshow SDL Trados Spring 2018 – FOCUS SU USER EXPERIENCE

Sempre più partecipato, sempre più ricco di contenuti. Il roadshow SDL Trados di quest’anno – tenutosi il 16 maggio al Rosa Grand Hotel di Milano – ha registrato un numero record di presenze, tra aziende, società di servizi linguistici e traduttori freelance di tutte le età.

Un’occasione unica di incontro, per confrontare la propria esperienza con quella dei colleghi e avere uno sguardo più ampio sul mondo della traduzione. Ma anche un’occasione di formazione non irrilevante: diversi interventi della giornata, tenuti da addetti ai lavori esperti e competenti, hanno dato spunti interessanti su come sfruttare al meglio SDL Trados, un programma che utilizziamo da decenni ma che riserva sempre tante nuove sorprese e possibilità di utilizzo personalizzato. L’aggiornamento è indispensabile in un mondo che vede crescere costantemente la quantità di contenuti da tradurre, i loro formati e le lingue.

Qualità è l’asset sempre più richiesto dal mercato, che tuttavia non è disposto a barattarla con tempi più lunghi e budget più ricchi. Ecco quindi che la tecnologia entra in scena da protagonista per rispondere a queste esigenze – apparentemente inconciliabili – attraverso l’aumento della produttività.

Non lavorare di più, non lavorare più in fretta, ma lavorare meglio. Questo è l’obiettivo che si è posta SDL nella realizzazione della nuova release, che sarà disponibile a giugno-luglio. La parola d’ordine dell’evoluzione di Trados, questa volta, è User Experience.

La nuova release è infatti incentrata sul lavoro di tutte le figure che fanno parte del processo di traduzione (Project Manager, Traduttori, Revisori), con nuove funzionalità che permettano loro di ridurre sempre di più le attività ripetitive, noiose, a favore di quelle ad alto valore aggiunto, dove l’apporto umano è ancora insostituibile e prezioso. Questo grazie a un grande lavoro basato sull’Intelligenza Artificiale (AI), che si dimostra ancora una volta un’alleata e non un nemico da combattere. Non vediamo l’ora di conoscere e sfruttare queste novità per migliorare il servizio ai nostri clienti.

Scopri di più: https://www.sdl.com/it/event/language/live-events/05-2018/milan-roadshow.html

 

Chiedi un preventivo: https://www.akab-lsp.com/preventivionline/

dav

#TranslatingEurope Workshop – 24 MAGGIO a Milano

#TranslatingEurope Workshop  24 MAGGIO – MILANO

 

Il 24 maggio, presso la sede dell’Unione Confcommercio Imprese per l’Italia – Milano-Lodi-Monza e Brianza in Corso Venezia 47 a Milano, si terrà #TranslatingEurope Workshop, un incontro promosso da Federlingue con la Direzione Generale Traduzione della Commissione europea, dedicato alla figura del traduttore giuridico in Europa.

I temi principali della giornata saranno i diversi profili di giuristi-linguisti, i traduttori giurati per il tribunale e il pubblico in generale, oltre alle risposte delle università alle esigenze di questi profili.

Un evento gratuito con possibilità di scegliere la metodologia di partecipazione: di persona a Milano, oppure via streaming. Lo streaming sarà attivato il giorno dell’evento.

Il workshop nasce dall’esigenza di aumentare la consapevolezza sulla necessità di una conoscenza approfondita della legge per i traduttori professionisti e la necessità di piani di studio universitari specifici con l’obiettivo di rispondere a precisi requisiti di occupazione.

Al workshop parteciperanno rappresentanti delle istituzioni dell’UE, IUSLIT (Università di Trieste – Dipartimento di studi giuridici, Lingua, Interpretazione e traduzione), EULITA (Associazione europea degli interpreti e traduttori giuridici), IULM (Università di Milano), Università di Rennes 2 – Centro per l’insegnamento della traduzione, Consiglio dei Master europei di Traduzione (EMT), UNI (l’ente italiano di unificazione e normazione), Tribunale di Milano, UnionCamere e Associazioni di fornitori di servizi di traduzione, traduttori e interpreti.

Al dibattito e al corso saranno presenti diversi specialisti di settore in qualità di relatori:

 

 Katia Castellani – Antenna della Direzione Generale Traduzione della Commissione europea

 

 Manuela Guggeis – Giurista linguista del Consiglio dell’Unione europea

 

 Daniel Toudic – Capo formatore al Centro per l’insegnamento della traduzione dell’Università di Rennes 2, membro del Consiglio dei Master europei di traduzione (EMT)

 

 Giuseppe Palumbo – Professore associato di lingua inglese e traduzione, Coordinatore del corso di laurea triennale in Comunicazione interlinguistica applicata alle professioni giuridiche, Bachelor Degree Programme all’Università di Trieste

 

 Daniela Amodeo Perillo – Presidente di EULITA-Associazione europea degli interpreti e traduttori giuridici

 

 Ruggero Lensi – Direttore Generale di UNI-Ente Nazionale Italiano di Unificazione e Normazione

 

 Rappresentanti delle Associazioni professionali di fornitori di servizi di traduzione

 

 Rappresentante del Tribunale di Milano per il settore delle traduzioni giurate e conservazione elenco CTU

 

 Rappresentante di UnionCamere-Associazione italiana delle Camere di commercio

 

Il workshop sarà trasmesso in streaming dal vivo. Il workshop è gratuito e ad entrata libera.

 

LINK OBBLIGATORIO DI REGISTRAZIONE

http://www.federlingue.it/federlingue/translating.html

 

MAGGIORI INFO:

http://www.federlingue.it/federlingue/translating/index.html

 

International Women Day 2018, non mimose ma intelligenza e condivisione

International Women Day 2018, non mimose ma intelligenza e condivisione per le donne 

Una giornata ricca di stimoli, parole per pensare (e ripensare) alle infinite possibilità della tecnologia, all’etica che deve accompagnarle, interventi di donne che sanno dare un grande contributo alle loro aziende e alla collettività.

Leading your network, Come creare valore attraverso le relazioni, l’evento organizzato da IBM per festeggiare in modo intelligente e innovativo la giornata internazionale della donna, è stato un mix di spunti di riflessione su vari fronti: dall’intervento della prof. Lucangeli dell’Università di Padova a quello di Francesca Rossi, ricercatrice IBM sull’etica dell’intelligenza artificiale, cogliamo nuovi sguardi sugli sviluppi della tecnologia nella nostra vita quotidiana e nelle nostre carriere, su come farla crescere al servizio dell’umanità e non viceversa.

Tutto questo è sostenuto dall’esempio di grandi donne, in prima linea nella ricerca, nell’immaginare un mondo possibile e vivibile, visionarie che hanno saputo percepire già decenni fa l’importanza della tecnologia senza viverla come una minaccia ma come un’opportunità per tutta la società civile.

 

Dopo le tante testimonianze, le performance artistiche che hanno saputo toccare il lato emotivo di ognuno di noi, le occasioni di networking nei momenti di pausa, si ritorna alle incombenze vorticose della vita quotidiana. Ma con tanto entusiasmo e voglia di fare in più.

Riconoscendo il valore e la specificità dei talenti femminili, AKAB condivide gli obiettivi di Steamiamoci, il progetto di Assolombarda volto a fare emergere e valorizzare le grandi potenzialità dell’intelligenza, della creatività e della consapevolezza etica delle donne.

 

 

La Cina è vicina. La traduzione cinese vincente per brand e identità

La Cina è vicina. La traduzione corretta dal o in cinese 

Sei un’azienda che pensa di affacciarsi al mercato cinese? Allora ti servirà sapere quanto è importante la traduzione del nome del tuo brand.

Non si tratta di una mera traslitterazione ma di attribuire un significato al nome che risulti vincente.

Ci sono tre strade che si possono percorrere: una traduzione basata sul suono, una traduzione basata sul significato, oppure un compromesso tra i due.

Apple ad esempio, ha optato per riportare in lingua cinese il significato del proprio marchio traducendolo con 苹果Píngguǒ, che corrisponde a “mela” in cinese.

Se invece si vuole mantenere l’assonanza con il brand originale, bisogna avere bene in mente che ogni carattere ha comunque un significato e trasmette un messaggio che può generare associazioni positive o negative che verranno collegate al marchio. Scegliere solo in base al suono senza considerare il senso dei caratteri può portare a una combinazione di ideogrammi che associati hanno significati strani o a volte addirittura negativi.

Photo Antonietta Baldassarre Inside

Un esempio di scelte poco efficaci di traduzione cinese basate sull’assonanza può essere quello del famoso brand di moda Trussardi, che ha optato per un nome che ricordasse il suono del brand originale: 特鲁萨尔迪 (tèlǔsà ěrdí), senza però pensare che i primi due caratteri 特鲁tèlǔ si traducono con “particolarmente stupido”, un’opzione, quindi, che può risultare controproducente per attrarre nuova clientela.

La terza opzione disponibile per una traduzione in cinese, quella del compromesso, può considerarsi tra le più efficaci. L’esempio più calzante e spesso citato è quello di Coca Cola, tradotto con 可口可乐(kěkǒu kělè). Qui si è riusciti a mantenere una perfetta assonanza con il nome originale e a trasmettere un messaggio positivo nella traduzione cinese. Le due parole che compongono il nome 可口kěkǒu e 可乐kělè significano rispettivamente “delizioso” e “divertente”, la combinazione dei quattro caratteri invece può essere interpretata come “(qualcosa) che rende la bocca felice”.

 

E tu, hai già tradotto il tuo marchio? 

Chiedi un preventivo online

info@akab-lsp.com

 

Sai che AKAB è un’agenzia certificata? Scopri di più

Il futuro della comunicazione tecnica

 

Il futuro della comunicazione tecnica 

Il 2 Marzo scorso, a Verona, presso l’Hotel Leopardi, abbiamo partecipato al primo evento congiunto realizzato da COM&TEC (Associazione italiana per la comunicazione tecnica) e Tekom EuropeUn momento di scambio molto interessante per aggiornarsi e avere una visione dello stato dell’arte della comunicazione tecnica a livello europeo.

Comunicazione Tecnica ed Intelligent Information sono stati gli argomenti principali.

Il tema centrale dell’evento di Verona è stato infatti:

“Needs in TC all over Europe – fit for the new trends”. 

È stato un incontro molto utile per informarsi sulle nuove tendenze nella comunicazione tecnica in tutta Europa e condividere conoscenze e best practice con realtà del settore.

Presenti all’evento, diverse figure che operano in questo ambito, unite nel creare una rappresentazione variegata di questo mondo.

Evoluzione della documentazione tecnica

La documentazione tecnica si evolve continuamente e sempre più velocemente. Se prima, nel settore delle traduzioni, era importante curare la manualistica e tutti i documenti a corredo dei propri prodotti o servizi, ormai i contenuti vengono creati su diversi supporti, in un mix di testi, immagini e video, che devono essere valutati nell’insieme, dando sempre la massima qualità.

È quindi fondamentale da parte dell’azienda gestire la propria documentazione in maniera ordinata e con una chiara visione. Oltre a garantire coerenza ed efficacia dei messaggi, questo può permettere notevoli risparmi di tempo e investimenti.

Akab, società di traduzione esperta in documentazioni tecniche, si propone come partner ideale per seguire ogni cliente nelle sue esigenze in continua evoluzione, assistendolo su lingue di destinazione, contenuti e formati per la propria comunicazione sempre diversi.

Akab offre traduzioni tecniche e traduzioni professionali in tutti i settori, preventivi online, gestione dei clienti su misura e tempi di consegna certi.

Chiedi maggiori info: info@akab-lsp.com 

 

 

Cosa faranno da grandi le nostre figlie? STEAMiamoci

Stimiamoci! Ops, STEAMiamoci è un progetto di Assolombarda che, partendo dalla consapevolezza del divario tra uomini e donne nell’ambito lavorativo, promuove la diversità di genere quale elemento sociale strategico, cruciale per la crescita di un’impresa, in termini di competitività, innovazione e produttività.

Un gap di genere che in Italia, nel 2017, è ben espresso dal (solo!) 12,6% di studentesse nelle facoltà universitarie scientifiche o tecnologiche (le cosiddette aree STEM, ovvero Science, Technology, Engineering and Mathematics, campi che, oltretutto, prospettano sbocchi professionali certi e, spesso, con una retribuzione più alta).

 

 

Akab, che guida e sostiene il progetto STEAMiamoci, è una realtà fresca che, con competenza, capacità e qualità, propone servizi di traduzione e interpretariato, attingendo dalle abilità di risorse umane preparate e di alto livello. Akab è un’azienda certificata ISO, che da anni utilizza risorse umane con dominanza femminile, ma che, affrontando proprio per caratteristiche intrinseche ambienti e argomenti trasversali, rileva una fotografia del mercato del lavoro dove si conferma quanto le aree STEM abbiano ancora una dominanza maschile.

Il fattore principale di questo gap è alla base, ovvero, nelle scelte delle ragazze stesse, che si orientano prevalentemente verso lo studio di discipline umanistiche.

Ma quanto queste scelte sono motivate davvero da una spinta interiore individuale e quanto è, invece, una consuetudine di genere? La famiglia, la scuola segnalano alle ragazze che, se lo vogliono, hanno di fronte anche altre strade? (dal sito http://www.assolombarda.it/steamiamoci)

 

 

Il progetto STEAMiamoci vuole “unire tutti i protagonisti civili, sociali, imprenditoriali, istituzionali e politici” e fornire, a chi è in quella fase di indirizzo del proprio percorso formativo, gli elementi corretti per un orientamento giusto e pensato. E’ importante che le bambine vengano incoraggiate fin da piccole, libere da stereotipi e consuetudini di genere socioculturali, a scegliere autonomamente la propria strada, senza essere condizionate, anche inconsciamente.

Questo è l’obiettivo “finale”: sostenere la crescita delle nostre figlie e dei nostri figli, dando loro quanti più strumenti possibili per scegliere consapevolmente e realizzarsi umanamente e professionalmente. Un progetto ambizioso che il gruppo STEAMiamoci e Akab che lo guida si impegnano a sviluppare, con l’aiuto di tutti.